Le vigne

Davanti alle due cascine Firata e Bersano si estende il vasto Campo Firata, situato nel Monferrato, il cui terreno collinare calcareo-argilloso è particolarmente adatto alla realizzazione di vini di qualità. Dieci anni fa su questo campo sono stati impiantati tre ettari di vigne tutte esposte verso Sud-Ovest. Due uve tipiche del territorio piemontese, Freisa e Barbera, ne occupano più di due terzi, con una netta prevalenza di quest’ultima varietà. Tra i vitigni non autoctoni si è scelto di coltivare Merlot, che non ha certo bisogno di presentazioni, e Viognier, un’uva a bacca bianca originaria della valle del Rodano che ben si adatta alle caratteristiche del nostro territorio e che è apprezzata per la sua disposizione a produrre vini di corpo e al tempo stesso morbidi e ricchi di aromi.

 

Con questi quattro vitigni l’Azienda produce tre vini DOC e un vino DOCG che sono descritti nella sezione a essi dedicata.

Recentemente abbiamo preso la decisione di espandere in modo consistente la produzione e abbiamo avviato l’impianto di altri sette ettari di vigne su terreni adiacenti e con la stessa conformazione geologica vocata alla viticoltura di qualità. Quest’area è divisa in due campi. Il primo, denominato Montalberto, sorge sulla sommità di una collina (bricco) e ospiterà altri due vitigni storici del Piemonte, Nebbiolo (nella parte esposta a Est) e Grignolino (nella parte esposta a Sud-Ovest). Il secondo, denominato Semnint, anch’esso esposto a Sud-Ovest, ospiterà nuovi impianti di Barbera e Viognier, che stanno dando risultati eccellenti nel Campo Firata, e un impianto di uva Arneis, una nota varietà piemontese a bacca bianca.